WAFFEL o GAUFRE, i dolci per la colazione

Oggi vi voglio parlare dei waffel (o con il nome meno conosciuto gaufre). Li ho sempre amati, anche se ancora non ho trovato dei dolci che non amo, ma per i waffel ho un affetto particolare.

Ne mangiavo tanti da ragazza al bar insieme alla mia comitiva di amici, adoravo la consistenza morbida e la crosticina croccante e li accompagnavo con il gelato.

Così mi sono messa ad inviare messaggi nemmeno tanto velati a figlio e marito per farmi regalare la piastra per waffel e complice la loro golosità, la piastra è arrivata.

Questa ricetta per waffel è molto semplice, io la faccio con il bimby ma niente vieta di farla in modo tradizionale in una ciotola con lo sbattitore.

I waffel sono dolci molto adatti a fare una colazione in compagnia. Si cuociono velocemente ed ancora caldi messi a tavola ed ognuno sceglie come mangiarli: con la cioccolata, con la marmellata, con un po’ di zucchero a velo. Quando li mangiavo al pub dopocena, andavano molto di moda i waffel al Grand Marnier.

waffle

Ingredienti

  • 3 uova
  • 120 gr di latte
  • 120 gr di burro
  • 120 gr di zucchero (io di canna integrale)
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia o qualche semino di una bacca
  • 300 gr di farina (io la tipo 1 )
  • 1 bustina di lievito per dolci (io cremor tartaro e bicarbonato)
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

Per prima cosa secondo le ricette più diffuse bisognerebbe dividere tuorli e albumi e montare questi ultimi a neve da inserire a fine ricetta.

Io invece per comodità o pigrizia, decidete voi, non lo faccio mai: uso l’uovo intero e ritengo che vengano bene lo stesso.

Mettiamo allora il burro, lo zucchero e la vaniglia nel boccale del bimby e azioniamo 30 secondi a vel.5-6. Aggiungiamo il resto degli ingredienti: uova (o solo i tuorli), farina setacciata con il lievito, sale e latte e azionare ancora30 secondi vel. 5-6.

A questo punto se avete separato gli albumi li aggiungete al composto con una spatola mescolando dal basso verso l’alto per non far smontare il composto, altrimenti se fate come me siete pronti per cuocere.

Prendiamo la piastra e ungiamola leggermente con un pennello e del burro fuso, poi accendiamola e attendiamo che raggiunga la temperatura e quindi mettiamo un mestolo scarso di impasto al centro di ogni stampo e chiudiamo  aspettando giunga a cottura.

piastra per waffle

La prima cottura di solito è per testare la quantità giusta di impasto e il tempo di cottura.

I waffel da soli non sono particolarmente dolci in modo da poterli poi arricchire con la farcitura da noi preferita senza renderli stucchevoli. Vi consiglio di assaggiarli anche al naturale ed eventualmente diminuire lo zucchero in ricetta, io avendo usato quello di canna integrale ho trovato che 120g fossero giusti.

Una volta cotti io li spalmo da caldi con la nocciolata o da freddi con marmellata o gelato.

Sono buoni anche al naturale con un un po’ di zucchero a velo. Inutile dire che a colazione volano via in un lampo.

WAFFEL o GAUFRE, i dolci per la colazione ultima modifica: 2017-03-17T21:06:09+00:00 da mangiocongusto
Share

Hai qualche suggerimento ? Serve aiuto ?