Hotel 5 stelle, ristorante non perfetto

ristorante hotel regina isabella

Il gusto della cucina mediterranea e la ricerca di menù sani danno vita all’armonia che ha conferito all’Albergo della Regina Isabella il suo indiscusso prestigio.  Tutto il sapore di una grande cucina e la salute di ricette attente alla forma fisica.
Ricette e prodotti locali sono esaltati nei piatti dello Chef dell’hotel, che propone una cucina leggera a base di pesce fresco, infinite varietà di verdure, insalate e frutta, all’altezza della migliore tradizione italiana sapientemente resa attuale e rielaborata con attenzione al benessere fisico.

Il sito internet dell’ Hotel 5 stelle Albergo della Regina Isabella dell’ isola d’ Ischia presenta con queste parole il suo servizio ristorante .

L’Hotel in cui abbiamo avuto il piacere di soggiornare per un weekend è davvero bello, con un mare spettacolare e molta attenzione ai suoi ospiti . Ma chi si vanta delle sue 5 stelle deve avere anche un ristorante annesso della stessa qualità e forse in questo senso la gestione dell’albergo deve migliorare .

Abbiamo riscontrato con favore che la cucina è molto classica, lontana da rielaborazioni ad effetto. Il menù prevede piatti semplici, conosciuti, che possono incontrare il gusto di tutti i numerosi ospiti dell’albergo, bambini compresi .

Ma in un ristorante di tale livello mi aspetto che qualsiasi cosa venga cucinata abbia un sapore migliore della stesso piatto cucinato in casa, ma forse la ricerca  della ‘cucina leggera’ ha preso un po’ la mano dello chef che si è dimenticato di aggiungere anche sapore ai piatti .

Abbiamo consumato al ristorante due cene (una a buffet) ed un pranzo, e abbiamo assaggiato alcune cose buone, ma non tutte e basta un piatto non all’altezza per rovinare la reputazione di tutto il ristorante .

Se avessimo assaggiato ricette nuove e particolari potremmo aver pensato che non erano adatti al nostro gusto, ma mangiando cose che abitualmente mangiamo e non trovandole così buone, la colpa non può essere delle nostre preferenze culinarie, ma della cucina.

Tralasciando qualche assaggino dal buffet, due piatti ci hanno particolarmente deluso .


L’ omelette agli asparagi era del tutto insapore. Non solo gli asparagi, molto grossi e duri, non aggiungevano nessun sapore, ma l’uovo stesso sembrava annacquato, insipido . L’omelette inoltre viene servita in stile calzone ripieno, risultando anche sgradevole nell’aspetto, rispetto alla immagine classica che abbiamo di questo piatto.

Sulle linguine all’astice ho iniziato ad avere i miei dubbi già al momento in cui il cameriere impiattava dal carrello di servizio accanto al nostro tavolo . Ho notato le linguine quasi bianche e l’astice tolto dal suo carapace aperto ed adagiato sulla pasta .

Dopo due forchettate mi sono dovuto arrendere . Si trattava di una pasta bianca guarnita con l’astice, non una pasta all’astice. I sughi di pesce hanno sicuramente un sapore più lieve rispetto ai piatti di carne, ma anche scostando il condimento e prendendo solo la pasta, un sentore di mare deve restare, In questo caso invece la pasta era bianca e il poco sugo dell’astice non l’aveva condita. Ristoranti molto meno titolati della mia zona hanno molto da insegnare su come si cucinano le linguine all’astice al rinomato chef della Regina Isabella .

Non ho foto dei piatti da mostrare, sarebbe stato poco elegante mettersi a fare foto nel contesto comunque molto ricercato .

Hotel 5 stelle, ristorante non perfetto ultima modifica: 2015-07-21T14:02:00+00:00 da mangiocongusto
Share

Hai qualche suggerimento ? Serve aiuto ?