Una maionese cotta, ugualmente buona ma più sicura

Maionese fatta in casa, ma sicura contro la salmonellosi

L’esigenza di trovare una maionese più sicura l’abbiamo avvertita durante la prima gravidanza perchè avevamo iniziato a farla in casa ma uno dei divieti negli stati di gravidanza era appunto sulle uova crude per il rischio della salmonellosi.

Quindi la scelta fu di rinunciare  alla maionese fatta in casa e comprare quella industriale perchè pastorizzata.

Ma adesso ci siamo chiesti se si potesse pastorizzare anche in casa e abbiamo trovato in rete che esistono vari modi per fare la maionese con uova sicure, tra cui:

– farla con le uova lesse

– cuocerla dopo fatta

Sicuramente da provare almeno una volta con le uova lesse, ma pensando che non possa mantenere lo stesso sapore per queste prime volte abbiamo optato per la versione della maionese cotta, anche perchè più veloce da preparare non dovendo lessare le uova.

Noi l’abbiamo fatto con l’inseparabile bimby, che dopo averla montata l’ha anche cotta, ma chi vuole può fare la maionese col proprio metodo e poi cuocerla a bagno maria.


Ingredienti

  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 300 ml di olio di semi (non di oliva che ha un sapore troppo forte, preferite arachidi o mais o girasole)
  • 10 g di aceto bianco o di mele (quello usato in questa ricetta)
  • 5 gr di sale
  • un paio di cucchiaini di succo di limone

Preparazione (con il bimby)

Montare la farfalla, inserire nel boccale le uova e montare 3 minuti velocità 3.

Inserire sempre a velocità 3 l’olio dal coperchio col misurino capovolto in modo che l’olio goccioli dentro piano piano.

Finito di inserire l’olio aggiungere il sale, l’aceto e l’olio e cuocere a 80° 2 minuti e 30 secondi.

Invasare o usare appena fredda.

Cosa potete fare con la maionese ?

pomodori fresci ripieni di riso

Ad esempio usarla per condire il riso dei pomodori ripieni freddi (vedi qua la ricetta dei pomodori ripieni cotti), ovvero ho svuotato e salato capovolgendoli a perdere acqua i pomodori, poi ho condito il riso con sottolio, tonno e la polpa dei pomodori stessi frullata con sale e olio.

Quindi ho aggiunto qualche cucchiaio della nostra buona maionese fatta in casa.

Dopo un paio d’ore ho riempito i pomodori, coperto col loro cappello e  messi in frigo fino all’ ora di servirli con contorno dello stesso riso del ripieno avanzato.

Una maionese cotta, ugualmente buona ma più sicura ultima modifica: 2014-07-12T18:16:44+00:00 da mangiocongusto
Share

Hai qualche suggerimento ? Serve aiuto ?