Crema catalana caramellata nel modo giusto

crema catalana flambeIeri sera siamo stati in un ottimo ristorante.

Cena perfetta sia per il cibo che per la piacevole serata.

Dal menù per due abbiamo scelto alici marinate per antipasto e agnolotti al granchio, gamberi pastellati in salsa rosa e una pizza vegetariana.

Per dolce un tartufo bianco e una crema catalana.

Quando si valuta un pasto al ristorante conta molto anche la presentazione. Non mi piace fare foto nei locali, quindi non posso darvi testimonianza visiva, ma i gamberi erano infilzai in spiedini posti in verticale, sugli agnolotti due scampi si guardavano l’un l’altro, anche una pizza acquista il suo valore se le verdure sono ben disposte e non gettate sopra.

Per questo motivo, per effetto scenico, in quasi tutti i ristoranti la crema catalana viene servita alla fiamma, con l’alcol cosparso sopra  la crema a cui viene dato fuoco per caramellare lo zucchero. Scenico, spesso apprezzato, ma non è il modo corretto di servire la crema catalana.

Finita l’ emozione della fiamma ed affondato il cucchiaio nel dolce infatti si può restare delusi. La fiamma non caramella la superficie in modo uniforme e può lasciare tocchi di zucchero agglomerato. ma sopratutto può capitare che permanga il sapore dell’alcol, che si mischia alla crema ad ogni cucchiaiata guastando il sapore del dolce.

Molto meglio non usare l’alcol per avviare la combustione dello zucchero, ma uno speciale cannello per cucina. La fiamma sprigionata caramella direttamente lo zucchero.

E’ poco pratico, ci vuole un pochino più di tempo e forse per questo non viene usata abitualmente nei ristoranti. Per una buona caramellatura ci vuole anche un po’ di pratica, o si rischia veramente di farla a chiazze. L’uso limitato a questo e pochi altri dolci poi non lo rende un acquisto vantaggioso per la casa.
creme brulee con cannello
Il sistema migliore è invece l’apposita piastra per caramellare.

Basta arroventarla sulla fiamma e poi poggiarla sullo zuccero della crema catalana, che viene caramellata alla perfezione in maniera uniforme, lasciando anche una traccia sagomata che rende disegnata la superficie del dolce.

Costa pochissimo, tutti possono usarla senza difficoltà .

Al ristorante dove sono stato ieri sera vorrei dire, la fiamma sulla crema catalana è stata carina la prima volta, adesso usate la piastra e portatemi un dolce migliore.

piastra per caramellare

Prossimamente la ricetta della crema catalana fatta in casa.


Crema catalana caramellata nel modo giusto ultima modifica: 2013-09-23T21:37:23+00:00 da Salvatore - admin
Share

Un pensiero su “Crema catalana caramellata nel modo giusto

Hai qualche suggerimento ? Serve aiuto ?