Macchine per caffè espresso a confronto

Tra la nostra famiglia, genitori e zii ho avuto occasione di provare in maniera continuata quattro macchine per caffè espresso in capsule tra le più note in commercio :

  • Nescafè Dolcegusto piccolo
  • Lavazza a modo mio extra
  • Lavazza a modo mio piccina
  • Nespresso Krups essenza

nescafè piccolo dolcegustoLavazza a modo mio ExtraLavazza a modo mio piccinaNespresso Krups

Il sistema a capsule è molto comodo e permette di avere caffè espresso veramente di qualità in varietà diverse. Ogni marca offre una varietà di miscele diverse che vanno dal caffè leggero a quello più intenso a quello aromatizzato .

Ricordando lo slogan di Nino Manfredi nella vecchia pubblicità Lavazza ‘il caffè è un piacere, se non è buono che piacere è‘ provo a darvi la mia personale valutazione sulla qualità del caffè prodotto da queste quattro macchine espresso, oltre ad una veloce valutazione delle macchine e del loro utilizzo .

La Lavazza a modo mio extra è la più ingombrante, ma ha uno stile adatto sia alle cucine moderne che classiche. La macchina da caffè rimane sempre in bella vista e le casalinghe più esigenti possono apprezzare questo aspetto .
Ha una vaschetta dell’acqua molto capiente ed un serbatoio per le capsule usate.
Il caffè di questo modello a modo mio l’ho trovato sempre molto leggero, mai un gusto veramente intenso e con una schiuma appena accennata. Qualcuno trova anche che non sia abbastanza caldo.

A modo mio piccina invece secondo me fa un caffè migliore, caldo ed intenso e con schiuma, ma viste le misure ridotte della macchina non ha un sistema di raccolta capsule. Il meccanismo prevede l’inserimento della capsula in un braccio molto simile a quello che si usava per le macchinette a polvere. A caffè finito si deve gettare la capsula usata svitando il braccio e stando bene attenti a non gettare anche la corona punzonatrice che non è fissata. A dispetto delle dimensioni la lavazza piccina ha un buon serbatoio dell’acqua, capiente per molti caffè.

La Nescafè Dolcegusto fa un caffè davvero buono, corposo ed ha una buona varietà di miscele. Anche la Dolcegusto non ha un serbatoio per le capsule, che si inseriscono in una specie di bicchierino da vuotare ad ogni caffè e purtroppo non ha un serbatoio dell’acqua sufficiente . Se invece del caffè si prendono due orzo lunghi si esaurisce tutta l’acqua.

La Nespresso Krups fa un caffè come al bar, anche meglio se ci si diletta a provare tutte le varietà aromatizzate . Corposo, gustoso, caldo e sempre con una schiuma densa. Il serbatoio dell’acqua è capiente ed anche quello per le capsule usate ne contiene molte ed è facile da svuotare . La Nespresso vende le sue macchine e le sue capsule solo online e per questo è meno conosciuta, ma è senz’altro la migliore delle 4 da tutti i punti di vista .

Il costo delle capsule, dai 35 centesimi ai 40 centesimi secondo la miscela, si equivale per tutti i modelli, ma per Lavazza e Nescafè c’è la comodità di poterle comprare in minor quantità anche al supermercato.

Comunque una volta provato il sistema a capsule non si torna più indietro, qualsiasi sia il modello scelto.

Oltre che più buono rispetto alle macchine espresso con carica in polvere (il caffè nella capsula è sotto vuoto e non perde mai le sue caratteristiche, non ci sono problemi di conservazione) è anche più pulito. Fare il caffè è semplicissimo, non si deve calcolare la giusta quantità di polvere e non si sporca.

La Nespresso forse impiega più tempo delle altre a scaldare l’acqua, ma mantiene la temperatura per più tazzine in successione, mentre le altre fanno prima a scaldare ma hanno bisogno di una piccola pausa (pochi secondi) tra una tazzina e l’altra .

 

valutazione Nescafè Dolcegusto a modo mio extra a modo mio piccina Nescafè Krups
estetica *** *** * ***
sapore *** * ** ***
schiuma *** * ** ***
contenitore capsule No Si No Si
contenitore acqua * *** ** ***




Macchine per caffè espresso a confronto ultima modifica: 2011-12-03T18:17:23+00:00 da Salvatore - admin
Share

Hai qualche suggerimento ? Serve aiuto ?