Quanto è bello stare a dieta

vignetta dieta stretta

Una vignetta del grande Massimo Cavezzali

Lo so che di solito la dieta si fa prima dell’estate e non dopo, ma è venuta l’ispirazione ed in questo periodo in famiglia curiamo particolarmente l’alimentazione.

Forse è solo una scusa per arrivare a Natale, periodo per noi di pranzi e cene a ripetizione, intervallati da merende ipercaloriche, con la possibilità di poter sgarrare senza problemi .

Comunque sono a dieta e sono felice.

La moglie è andata dalla dietologo che gli ha impostato un menù ed io mi sono offerto volontario per sostenerla e quindi mangiare le stesse cose che mangia lei (con qualche sgarro quei 2 giorni a settimana che pranzo fuori casa).

E’ anche un modo per non fare troppi cucinati in casa oltre che per essere solidale, ma la verità è che sono stato contento di variare un po’ i piatti che mangio solitamente a casa.

Perchè diciamoci la verità alla fine a casa si cucinano sempre le solite 5-6 ricette, a parte le occasioni particolari.

Ed il fatto che i nuovi piatti siano dietetici non significa che non siano buoni. Nella dieta l’attenzione è posta sulla quantità e sulla limitazione dei grassi, non sul gusto.

Ecco alcune delle cose che ho mangiato in queste ultime settimane:

Riso bollito con lenticchie
Manzo alla pizzaiola con contorno di bietole
Uova al pomodoro con spinaci e pane integrale
Arrosto di vitella
Filetto al pepe verde con lattuga
Sgombro sott’olio (ben bene scolato)
Insalatona con tonno e mozzarella
Minestrone
Trancio di pesce spada arrosto

E tutti i sabato pizza !

Inoltre frutta e verdura a volontà, tanto yougurt, latte il mattino e thè il pomeriggio.

Un menù vario e di tutto rispetto. Non ci sono privazioni, non mi sento a dieta e non affronto il frigorifero con il timore di cadere in tentazione .

A me sembra di mangiare anche troppo, ma i risultati si vedono e quindi la dieta funziona.

Mettersi a dieta è una decisione, non una imposizione . Affrontarla con il giusto convincimento e togliendosi dalla testa che ci stiamo privando di qualcosa è la prima regola per farla funzionare davvero.

Ma non è un’opera di autoconvincimento. Io sto mangiando veramente bene, gusto il minestrone con piacere ed il sabato la pizza (da asporto, quasi sempre la capricciosa) la finisco un po’ forzatamente avendo fatto l’abitudine a minor quantità di cibo.

Sono a dieta e sono contento. Provateci anche voi.

Quanto è bello stare a dieta ultima modifica: 2011-10-15T14:56:25+00:00 da Salvatore - admin
Share

Hai qualche suggerimento ? Serve aiuto ?